Logo
facebooktwittergoogleplus
Annunci di massaggi in tutta Italia!
Cerca i massaggi nella tua città!
annuncio
Home lineetta Chi siamo lineetta Massaggi lineetta Inserisci annuncio lineetta Blog e news lineetta Dove siamo lineetta Contattaci

Il Massaggiatore

Cerca il Massaggiatore che vuoi su Massaggi24, il Portale dove trovi Centri Massaggio, Massaggiatrici, Massaggiatori, Annunci Massaggio

Vedi gli ANNUNCI MASSAGGIATORE

Sottoporsi ad una seduta massaggi significa vivere un’esperienza diversa dal solito, momenti che sono in grado di cambiare in modo significativo gli stati fisico-emotivi della persona.
Ecco perché, la figura del massaggiatore ricopre una posizione fondamentale e deve dimostrare  di averne i requisiti, ovvero una serie di competenze personali e professionali che attestino le sue capacità.
 

Coloro che decidono di ricevere un massaggio terapeutico,  lo fanno soprattutto per trovare relax e sollievo dallo stress quotidiano, uno spazio prezioso dove dedicarsi totalmente a se stessi e rigenerarsi.
Una volta scelto il massaggio più adatto e magari aver consultato un medico specialista per approfondimenti o maggiori informazioni, non resta che cercare il giusto massaggiatore.
Per farlo, non basta dar credito ai passaparola o affidarsi alla pubblicità, ma serve studiare l’operatore secondo parametri di valutazione ben precisi.

Come lavora allora un buon professionista  e quali sono le doti di cui non può fare a meno?


1) Deve saper ricreare un ambiente confortevole e tranquillo, mettere a proprio agio il paziente, offrendo sostegno ed empatia. In questo frangente, non guastano avere conoscenze psicologiche di base e un’attitudine alla positività.
2) Capacità di ascolto e discrezione. Il paziente può sentirsi così al sicuro, libero di esprimersi serenamente.
3) Comprensione delle parti anatomiche, specialmente del sistema muscolo-scheletrico.
4) Buona salute e forma fisica per adottare le posizioni richieste dal massaggio ed applicare l’esatta intensità di manipolazione.
5) Rispetto delle norme igieniche e abbigliamento adeguato: pantaloni e camicia a maniche corte , entrambi bianchi.

Il massaggiatore deve inoltre esporre i certificati che documentano la formazione seguita,  attestati, corsi e specializzazioni compresi.

Classificazione dei massaggi e professionalità del massaggiatore

Il termine massaggio deriva dal greco “ massein”e significa “impastare, modellare”.
Il massaggio infatti, non è altro che  una serie di operazioni manuali effettuate sui tessuti molli del corpo umano. Lo scopo è quello di migliorarne aspetto estetico e salute.
Sono numerosissime le tecniche di massaggio note, specialmente considerando la lunga tradizione importata dall’Oriente.  Ayurvedico, Shatsu e Thai rappresentano solo alcune delle più famose, quelle che insomma conoscono anche i profani del settore.
Il punto che mette in relazione ogni differente trattamento è la qualità del contatto espressa dal massaggiatore. La sua capacità di manipolazione realizza una corrispondenza energetica fra corpo e mente che non può che provocare benefici.
Natura e portata di tali effetti dipendono ovviamentedal tipo di massaggio eseguito.massaggiatore

Generalmente si distinguono quattro grandi gruppi:

- Massaggio igienico

Agisce sia sugli organi superficiali che su quelli profondi. L’obiettivo è di ottimizzare le condizioni di salute e prevenire l’insorgere di fastidiose patologie.  Si riduce la tensione nervosa, migliorano circolazione periferica ed elasticità di muscoli ed articolazioni.

Con questo genere di problemi, è opportuno rivolgersi ad un massaggiatore che conosca massaggi  del tipo Californiano o  Stone massage.

- Massaggio terapeutico


Altrimenti conosciuto come Massoterapia, è proficuamente applicato nella Medicina sportiva e come coadiuvante alle riabilitazioni. Tramite varie manovre 

- frizioni, sfioramenti, impastamenti, pressioni, vibrazioni e percussioni, il massaggiatore incrementa l’attività vascolare e del sistema linfatico, scioglie le contrazioni e crea un effetto rilassante.

In aggiunta al massaggio terapeutico classico, è possibile contattare professionisti del linfodrenaggio,  del massaggio connettivale, miofasciale, bodywork TIB e tanti altri.

- Massaggio sportivo

Si rivolge a chi svolge attività agonistiche ed incorre frequentemente a sollecitazioni di articolazioni, tendini e muscoli.
Il massaggiatore sportivo focalizza i trattamenti a seconda delle necessità: vascolarizzanti ed elasticizzanti per i pre-gara, personalizzati sull’atleta durante la prestazione e drenanti e defaticanti in fase di recupero.

- Massaggio estetico


Concentrando la manipolazione sulla pelle – derma e ipoderma - e spesso aiutandosi con oli, creme e strumenti, il massaggiatore  elimina inestetismi, come invecchiamento della pelle e perdità di tono.

Vedi gli ANNUNCI MASSAGGIATORE

Le manovre base

Quando effettua un trattamento, il massaggiatore lavora su due elementi: scambio e comunicazione di energia.
Mediante movimenti esperti della mano – o altre parti del corpo come gomiti e ginocchia – stimola attività biochimiche positive, capaci di portare equilibrio psico-fisico al paziente.
Il back ground di tali esercizi è una filosofia antica, che inserisce l’uomo all’interno di un ordine preciso e ben integrato nel Macrocosmo: una corrispondenza di flussi vitali che sono ristabiliti in maniera armonica.
Ma quello che fa in pratica il massaggiatore è semplicemente una serie di gesti  studiati al dettaglio.
Si possono elencare i più comuni:

- Sfioramento

Si tratta di movimenti lenti e leggeri eseguiti con il palmo delle mano, posizionata a piatto.

Gli arti scorrono sulla pelle in maniera alternata e in direzione della corrente venosa.

- Pressione

La mano fa presa diretta sulla zona interessata. La manovra può essere intervellata da brevi pause che danno al paziente il tempo di reagire allo stimolo.

- Impastamento

La manipolazione è sull’asse trasversale del muscolo: si spreme e allontana la massa carnosa dall’osso, per un’azione profonda che elimina le scorie dell’affaticamento e sollecita l’epidermide.
Per l’impastamento superificiale i polpastrelli delle dita trattengono esclusivamente cute e sottocute.

- Percussione

Consiste in più colpi ravvicinati e a diverse velocità, con effetto stimolatorio su flusso sanguigno e tono muscolare.
La percussione è localizzata in un’area precisa del corpo o con progressivo avanzamento di dita o mani.

- Rotazione

Sono movimenti sciolti, particolarmente efficaci per braccia, spalle, collo e caviglie.
Il massaggiatore opera con molta cura e precisione, per evitare eventuali danni a carico di giunture e articolazioni.

- Vibrazione

È un’oscillazione impressa dalla mano sulla superficie corporea, per agire profondamente sulle terminazioni nervose: calma l’ipereccitabililità e dà sollievo alle contratture muscolari.

 Risulta benefica anche per il trattamento di aderenze, cicatrici e smagliature.

Il massaggiatore, prima di dar inizio alla seduta, avrà modo di preparare la strumentazione occorrente: tutto deve essere pronto e a portata di mano in caso di bisogno.
A tale fine, sono considerati necessari: un lettino regolabile con foro per il viso, cuscini di varie dimensioni  e coperte.
Il locale deve essere sufficientemente ampio, ben aerato ed accogliente.  La temperatura consigliata è intorno ai 24 gradi.
Luci soffuse e musica di sottofondo  - se gradita dal cliente – rappresentano i complementi che perfezionano il set di lavoro e intensificano le sensazioni del massaggio.

Vedi gli ANNUNCI MASSAGGIATORE
 

SELEZIONA LA PROVINCIA
Freccia provincia
logo_bottom Copyright © Massaggi24.com | Termini e Condizioni | E-mail info@massaggi24.com