Logo
facebooktwittergoogleplus
Annunci di massaggi in tutta Italia!
Cerca i massaggi nella tua città!
annuncio
Home lineetta Chi siamo lineetta Massaggi lineetta Inserisci annuncio lineetta Blog e news lineetta Dove siamo lineetta Contattaci

Massaggio Thailandese Roma

Massaggio Thailandese Roma

VEDI GLI ANNUNCI DI MASSAGGIO THAILANDESE A ROMA

In Italia, come nel resto d’Europa, si è assistito negli ultimi anni ad una vero e proprio boom  del massaggio orientale.

Un fenomeno che non rappresenta solo una  moda,  piuttosto una conferma alla validità del rimedio olistico.

Il massaggioThailandese a Roma viene praticato da numerosi professionisti  e centri benessere, perché rappresenta uno dei più antichi ed efficaci massaggi provenienti dal Tibet.

Si tratta di operatori dotati di esperienza, che mettono a disposizione del cliente la propria abilità, con lo scopo di migliorarne le condizioni psico-fisiche, in maniera naturale e senza l’intervento di farmaci.

Il massaggio Thai infatti risale ad una specifica tecnica medica, praticata dai monaci buddisti di 2500 anni fa.  Utilizzando la digitopressione della Medicina Cinese e una sorta di stretching assistito, derivato dallo Yoga indiano, cercavano di potenziare le capacità energetiche e spirituali del corpo.massaggio thailandese roma

I benefici, al di là delle differenti versioni, sono molteplici:

-              Decontrazione muscolare

-              Miglioramento della postura e della mobilità articolare

-              Riattivazione del sistema venoso e linfatico

-              Ottimizzazione della funzionalità del sistema nervoso

Inoltre può essere impiegato come efficace trattamento di bellezza e come mezzo per combattere l’insonnia.

Il tipo di manipolazione è indicato anche per la cura della cellulite e rende la pelle più levigata e luminosa.

 

VEDI GLI ANNUNCI DI MASSAGGIO THAILANDESE A ROMA

Massaggio Thailandese a Roma: come si svolge una seduta

Il massaggio Thailandese a Roma è disponibile nelle varie tecniche conosciute, tradizionali e moderne.

Tra le più famose, quelle derivate  dalla scuola di Wat Pho –  che predilige la digitopressione –  e del Massage Hospital di Chiang Mai,  basata sulla mobilitazione.

Entrambe sfruttano alcuni movimenti fondamentali del massaggio Thai:  compressioni -  effettate con il palmo della mano - e digitopressioni, che invece vengono realizzate con i pollici, su aree più circoscritte del corpo.

Solitamente il massaggiato viene fatto sdraiare su un comodo lettino in lana o cotone, direttamente appoggiato a terra e non rialzato, proprio per amplificare le pressioni dell’operatore.

Il cliente ha quindi poco da fare: vestirsi in maniera comoda e non stringente e abbandonarsi al relax.

Nonostante i tanti vantaggi apportati da tale massaggio, viene assolutamente sconsigliato a certe categorie di persone:

-              Coloro che hanno problemi cardiaci e soffrono di ipertensione nervosa

-              Affetti da osteoporosi o con ernie

-              Chi ha recentemente subito un’operazione chirurgica o cicli di chemioterapia

-              Soggetti in gravidanza

 

Massaggio Thailandese Roma con oli aromatici

Una delle varianti più amate del massaggio Thai vede adoperare le proprietà curative degli oli aromatici, ed è possibile sottoporsi alla seduta anche in coppia.

Gli operatori del massaggio Thailandese a Roma sono opportunamente formati per usare correttamente tali essenze – dosi e quantità – consentendo il massimo assorbimento delle stesse  mediante sfioramenti, pressioni,  frizioni e manovre.

Si parte trattando il corpo con un tonico preparatorio. Dopo averlo coperto con un asciugamano per non disperdere il calore, il massaggio  inizia dai piedi e risale lentamente verso l’alto.

L’olio penetra così nell’epidermide procurando una serie di effetti prodigiosi per la salute,  come il rallentamento del processo di invecchiamento cellulare e distensione  muscolare.

Durante la seduta,  il massaggiatore avrà cura di non impiegare gli oli sulle mucose – che potrebbero reagire con irritazioni – e sottoporrà preventivamente il paziente ad un test allergico, con il quale verificare la sua tollerabilità agli oli.

 

Massaggio Thailandese Roma con  fagottini di erbe

Apprezzato specialmente dal mondo femminile, il massaggio Thailandese con fagottini di erbe calde serve anche a curare fastidiosi inestetismi, come la cellulite.

Bastano pochi ingredienti fondamentali: la sapienza del massaggiatore, un mix di piante officinali sminuzzate ed un ambiente adeguatamente pulito e accogliente.

All’inizio del massaggio, quando i sacchetti sono molto caldi, le manovre si susseguono in modo rapido e veloce,  per allentare la contrazione muscolare. 
I principi attivi rilasciati dalle erbe contribuiscono al rilassamento del muscolo ed effettuano una potente azione anti-infiammatoria.

In questo tipo di massaggio solitamente il rivestimento dei tamponi è in fibra naturale, come la seta o il cotone. Tessuti morbidi che non rischiano di provocare lesioni alla pelle,  durante gli sfregamenti  più vigorosi.

Il massaggio Thailandese a Roma è spesso reinterpretato con erbe tipiche del Mediterraneo e facilmente trovabili nei nostri giardini. Ad esempio: camomilla, malva, rosmarino, calendula, lavanda e tiglio.

 

Il Massaggio Thailandese ai piedi

Stimolando opportunamente le terminazioni nervose dei piedi , si riesce ad innescare una salutare azione di riflesso energetico, sugli organi interni corrispondenti.

Tale forma di massaggio Thai risale a migliaia di anni fa ed è oggi una delle tecniche più amate, sia nel mondo orientale che in quello occidentale.

Il massaggio Thailandese a Roma propone sedute di circa un’ora, almeno un paio di volte alla settimana.
Il cliente viene fatto accomodare su una seduta dotata di poggiatesta e quindi trattato con un’emulsione preparatoria.
La manipolazione è applicata sul piede e sull’arto – fino al ginocchio –  mediante l’utilizzo di varie tecniche:

-          Digitopressione: effettuata dal polpastrelli dei pollici dona un sollievo immediato

-          Pressioni con la nocca: si usa la nocca dell’indice e, in alcuni i casi ,di tutte le dita tranne quella del pollice

-          Picchiettamento a ventosa: la mano chiusa a pugno reallizza sul corpo un vero e proprio effetto “risucchio”

-          Frizione piana: in tutte o in un’unica direzione, con le falangi della dita

Non dimentichiamo di citare lo strumento principe di questo tipo di massaggio: il bastoncino.
 Si tratta di una bacchetta in legno, lunga circa 15 cm, e dotata di due estremità di differente spessore, per meglio trattare i punti di stimolazione.

 

Per la coppia

Molti centri di Massaggio Thailandese a Roma propongono sedute dedicate alla coppia, per un’esperienza di relax e condivisione  davvero speciale.

Distesti su un confortevole lettino futon,  ci si sottopone a un trattamento distensivo della muscolatura, che ha lo scopo di aprire il flusso dei canali energetici allo scambio e migliorare così l’affinità dei parteners.  Sia nella relazione spirituale che in quella fisica.

Al termine del  massaggio, viene concesso un breve arco di tempo, nel quale concentrarsi ad ascoltare il proprio corpo ed i benefici ricevuti.

Ogni centro si riserva di applicare differenti tecniche , tipiche della scuola rappresentata: quello che non cambia è lo stato di benessere raggiunto.

VEDI GLI ANNUNCI DI MASSAGGIO THAILANDESE A ROMA

SELEZIONA LA PROVINCIA
Freccia provincia
logo_bottom Copyright © Massaggi24.com | Termini e Condizioni | E-mail info@massaggi24.com