Logo
facebooktwittergoogleplus
Annunci di massaggi in tutta Italia!
Cerca i massaggi nella tua città!
annuncio
Home lineetta Chi siamo lineetta Massaggi lineetta Inserisci annuncio lineetta Blog e news lineetta Dove siamo lineetta Contattaci

Come ridurre i tempi di recupero con un massaggio

Dopo aver fatto allenamento o uno sforzo eccessivo di qualsiasi tipo, è possibile sentire effetti sul corpo che possono durare anche a lungo: dolore muscolare ed articolare, senso di pesantezza, affaticamento, difficoltà a muoversi.

In generale una persona in forma, cioè che si allena regolarmente, se non si spinge troppo oltre i suoi limiti in una sola sessione, e fa l’allenamento o lo sforzo nel modo corretto, usando la formula e facendo i movimenti nel modo migliore, può avere effetti temporanei riscaldamento-sforzo-stretching-raffreddamento, che possono apparire immediatamente o l’indomani al risveglio ore e scomparire al massimo dopo 24 o poco più.Come ridurre i tempi di recupero con un massaggio

Una persona poco allenata, fuori forma, o che va troppo oltre i suoi limiti, o che fa movimenti sconsiderati magari a freddo può invece sentire questi effetti anche per tre giorni! Praticamente significa perdere metà della settimana. In alcuni casi il dolore insieme alla fatica può essere addirittura invalidante e costringerci a letto o impedire molti movimenti.

Per le persone che esagerano con l’allenamento, allenandosi con troppa intensità senza seguire una soluzione di continuità nel tempo e non permettendo al corpo di recuperare, e che accusano dolori e stanchezza anche dopo le 72 ore dallo sforzo addirittura si parla di sindrome da sovrallenamento. Questa condizione può causare disturbi in tutto il corpo, perdita di peso muscolare ed addirittura problemi come la depressione.

Sperando che non vi troviate nella terza situazione ma supponendo che, come capita a tantissime persone, che vi siete allenati male ed avete stanchezza e dolori che durano 48-72 ore, per fortuna c’è una soluzione per voi. E no, non sto parlando di prendere antidolorifici ogni volta, perché altrimenti dopo 6 mesi di allenamento magari vedrete qualche risultato esterno, ma dentro vi siete rovinati l’apparato digerente.

Allenarsi male è normalissimo: andiamo sempre di fretta, abbiamo poco tempo libero,  vogliamo essere pronti per la prova costume in ferie…

Il massaggio è uno dei più preziosi alleati degli atleti frettolosi o dei tuttofare della domenica che fanno sforzi eccessivi nel tentativo di fare qualche lavoretto a casa. Il massaggio defatigante rilassa i muscoli e le articolazioni e riduce quasi immediatamente il senso di tensione e di dolore ed è perfetto ogni volta che avete bisogno di riparare a qualche danno  che avete fatto ai vostri muscoli, ma se vi allenate costantemente e volete qualcosa in più la risposta per voi è il massaggio thai.

Effettuare periodicamente sedute di massaggio thai infatti non solo migliora i sintomi dell’affaticamento e del dolore muscolare permettendo un recupero molto rapido:  questa antica scuola di massaggio essendo una vera e propria tecnica di yoga passivo ha effetti spendibili sull’allenamento stesso. I muscoli e le articolazioni infatti con il massaggio thai diventano più elastici e resistenti, la circolazione del sangue migliora così come migliore l’umore. Questi fattori fanno si che il corpo sia meno soggetto ad affaticamento o piccoli traumi che possiamo non avvertire e confondere con semplice affaticamento muscolare, inoltre il recupero diventa più rapido perché un corpo in condizioni psico-fisiche migliori ha un maggiore equilibrio ormonale. 

SELEZIONA LA PROVINCIA
Freccia provincia
logo_bottom Copyright © Massaggi24.com | Termini e Condizioni | E-mail info@massaggi24.com